1935/07/13 – San Lorenzo

Da La Trebbia del 13 Luglio 1935

San Lorenzo

Da quando venne affidata al can.co Ballerini, la chiesa di S. Lorenzo ha subito una trasformazione quasi completa, e chi la osserva nello stato attuale, quasi non la riconosce più, tanto è stata abbellita e rinnovata.

In tanto fervore di rinnovamento, due novità hanno attirato l’attenzione dei fedeli in questi giorni. La prima è stata la comparsa inaspettata e quasi prodigiosa di una nuova statua d S. Teresa del Bambino Gesù, donata da pia persona che vuole serbare l’incognito; e fu spinta a quest’atto di generosità da una osservazione semplicissima, che altri avevano fatto prima di lei, che cioè la statua primitiva – per quanto bella – non aveva nessuna somiglianza con la Santa che voleva rappresentare.

Nella nuova, invece, la somiglianza è perfetta: e ne è garanzia il fatto che la statua viene da Lisieux, donde nessuna statua parte senza essere prima fedelmente controllata dalla sorella della Santa tuttora vivente.

L’altra novità è quella di S. Gaetano Tiene, il Santo della Provvidenza, la cui statua (ridotta per decrepitezza ad uno stato che faceva pietà) è stata restaurata con vero gusto e diligenza d’artista dal sig. Luigi Angelo Sala (via della Consolata, 9 Torino)

Tra le pieghe della manica nel braccio sinistro fu ritrovata una piccola pergamena arrotolata, sulla quale è scritto:

«Giovanni Mazza Bondanza fecit in Bobio a li 28 marzo 1790 – fu benedetto da Mons. Nicolla Fabio – e Antonio Castelli mio nipote e mia moglie Giuseppina Mangiarotti».

Leave a Reply

Your email address will not be published.