Felino

Untitled document

al Flèin – frazione di Travo – dicono "in Flèin" = a Felino – Alla domanda dove abitate? Rispondono "in Flèin", ma anche e più spesso "ai Flèin". Quest 'ultima forma ci spiega: "Figlini" del Codice Diplomatico del Monastero di San Colombano sotto la data del sec.X. Nel Registrum Magnum Communitatis Placentiae all'anno 1130 abbiamo trovato "de felino"; anno 1136, curtis de filina. È stato identificato con uno dei tanti "cum figlinis" uniti tante volte ai fondi della Tavola Traiana. La località apparteneva al Pago Ambitrebio del territorio Veleiate. Probabilmente questi "figlini o figulini" sono un diminutivo con valore locativo da "figulus" = lavoratore dell'argilla. Nella zona doveva essere una fabbrica di vasi o di mattoni o di tegole. Forse è in relazione stretta con questo toponimo quello di Quadrelli = piacentino "quarèi", col quale si indica una frazione di Travo giacente ai piedi della collina su cui è posto Felino e un fosso, che da Felino discende alla Trebbia bagnando Quadrelli. Questo fosso attraversa rocce argillose facilmente erodibili affioranti qua e là in altri punti del bacino della Trebbia. Il Molossi sul suo Vocabolario Topografico parla di un filone di "pietra da cote" da Felino a Travo. A proposito del toponimo aggiunge:"Questa villa e il prossimo Chiulano corrispondono probabilmente al fondo indicato dalla Tavola Traiana nel Pago Giunonio Julianum cum Figlinis". Accosteremmo a questo toponimo Felino (Parma) – Felina ( Reggio) e tutte le Figline Toscane (Siena, Firenze) come pure Figline (Vegliatino e Cosenza) e Figlino (Salerno).

felino.jpg

Leave a Reply

Your email address will not be published.